I PUPI SICILIANI DI ALCAMO

a cura della Associazione Culturale OPERA DEI PUPI SICILIANI G. Canino – Alcamo

L’Opera dei Pupi Siciliani “G.Canino” nasce con lo scopo di programmare e divulgare un pezzo della Cultura Siciliana.

A costituirla è Salvatore Oliveri nipote materno di Gaspare Canino, ultimo vero puparo esistito ad Alcamo ed in Provincia di Trapani.

Salvatore trascorre la sua infanzia assieme al nonno, aiutandolo nei suoi spettacoli serali mentre di giorno va a bottega, impara l’arte e la tecnica della costruzione dei pupi. I tempi moderni spopolano lentamente i teatrini dell’opera dei pupi: il nonno Gaspare, vecchio e stanco, vende il suo prezioso materiale al Museo Internazionale delle marionette di Palermo, e finisce così una tradizione famigliare iniziata da suo nonno Alberto nel 1823 e continuata dal padre Luigi e dal fratello Guglielmo. Nel 1990, organizzando una mostra sui pupi Siciliani, Salvatore Oliveri decide di far tornare sulle scene ciò che aveva imparato dal nonno: si costruisce i pupi, si dipinge le scene e le quinte tornando ad esibirsi nelle piazze, nei teatri e nelle scuole, portando in scena le gesta dei Paladini di Francia. Il Comune di Alcamo gli concede una sala nel restaurato Castello dei Conti di Modica, dove viene impiantato il rinato teatrino dell’opera dei pupi. L’epica delle battaglie dei pupi siciliani, arriva ad Anghiari e incontra la Battaglia di Leonardo.

PUPI-Siciliani-di-Alcamo_CANINO_01 PUPI-Siciliani-di-Alcamo_CANINO_03

Condividi

PUPI-Siciliani-di-Alcamo_CANINO_02

Nessun commento

Cosa aspetti!! Lascia per primo un commento.

Scrivi un Commento