“Si pronunciano  con la zeta dura: Razzi perché danno la razza. Polli conigli nane, un tempo liberi sull’aia dei poderi toscani. Allevati, amati e pietosamente sacrificati. Odori della mezzadria cancellati negli asettici supermercati. Nessuno sa più come vivono e come muoiono, o forse non vogliamo sapere. Ad Anghiari c’era la Piazza de’ Polli e il Mercato delle Bestie al Campo alla Fiera. Oggi fra animalisti e vegani, cosa resta della razza contadina? Ritornare alla terra senza il sapere della terra? Riapre la bottega delle civaie, legumi e semenze per rimetter su i Razzi di una volta. Ma in circolazione c’è un animale da razzia, che ancora fa paura alla gente, controllato da un satellite pagato dalla gente. Dice sia apparso nell’estate del ’44 in una buca della Linea Gotica, buche di razzi che settant’anni dopo sono ancora aperte. Tra Pet, Razzi e Noi…chi è la vera bestia?”

 

 

Personaggi:

Fabrizio, detto “Fossile”, usciere                                                 Fabrizio Mariotti
Sergino, cameriere-guru dell’Osteria                                           Sergio Fiorini
Ermindo, detto “Il Boia”, cinghialaio                                             Ermindo Santi
Mario, sottofattore                                                                       Mario Guiducci
Darwin, ricercatore                                                                      Andrea Valbonetti
Gnacco, detto “Il Mannaro”                                                          Alessandro Severi
Sauro Frost, venditore di surgelati                                             Michele Rossi
Rossano, detto “Lombroso” imbalsamatore                                 Rossano Ghignoni
Andrea, guardia provinciale                                                        Andrea Finzi
Un Signore                                                                                 Giuseppe Di Leva

Cecilia, proprietaria dell’Osteria                                                  Cecilia Bartolomei
Stefania, guardia provinciale                                                       Stefania Bolletti
Marta, donna del Poggiolino                                                        Marta Severi
Ada, donna del Poggiolino                                                           Ada Acquisti
Maris, ex contadina                                                                     Maris Zanchi
Elisa, cameriera, figlia di Maris                                                    Elisa Cenni

Gabriele, detto “Mirino” figlio del Boia                                        Gabriele Meoni
Voce del 1944                                                                            Lea Cerquatti

Condividi

locandina-tovaglia-a-quadri-2014-anghiari-razzi

Nessun commento

Cosa aspetti!! Lascia per primo un commento.

Scrivi un Commento