28 Nov 2021 17:00 Teatro di Anghiari - Piazza IV Novembre

INGRESSO GRATUITO CON PRENOTAZIONE OBBLIGATORIA

INFO: teatrodianghiari@libero.it | (+39) 0575 788659

ACQUISTA BIGLIETTO ›

BIGLIETTI DISPONIBILI

(prenotazione online dal 23 al 28 novembre 2021 alle ore 16:00)

VENDITA BIGLIETTI ONLINE TERMINATA

 

Teatro di Anghiari

SAVERIO 2011/2021
Un incontro dedicato a Saverio Tutino tra testi, immagini, voci

 

Domenica 28 novembre l’appuntamento è alle 17.00 al Teatro di Anghiari, in un incontro aperto al pubblico, durante il quale saranno le parole di Saverio a risuonare, nelle letture dei suoi testi e di quelli che amava e nei frammenti video custoditi dall’Archivio dei Diari.
All’incontro parteciperanno in modi diversi Gloria Argeles, Gianni Beretta, Andrea Biagiotti, Stefania Bolletti, Albano Bragagni, Massimiliano Bruni, Natalia Cangi, Duccio Demetrio, Filippo Massi, Andrea Merendelli, Franco Talozzi, Loretta Veri e i sindaci di Anghiari, Alessandro Polcri e di Pieve Santo Stefano, Claudio Marcelli.
Una coralità di voci differenti che non potevano che risuonare insieme nella “valle della memoria”.

Lui era già professore di autobiografia, io mi occupavo di diari, fino a quel momento mi ero occupato soltanto di diari…Avevo fondato a Pieve Santo Stefano l’Archivio dei Diari perché, al mio ritorno in Italia dopo anni che avevo passato in giro per il mondo a fare l’inviato speciale, ho pensato di creare una specie di banca della memoria, in cui potessero esser raccolte le scritture di sé… Io pensavo che i diari non si scrivono per tenerli nascosti, ma per lasciare agli altri l’unica memoria di sé nel mondo… che l’autobiografia fosse anche una possibilità formativa per gli adulti era quello che lo studioso Demetrio sosteneva. E da quell’incontro nacque l’ida di dar vita a un percorso di formazione per scrivere la propria autobiografia e per studiare quelle degli altri.
(Saverio Tutino, dal colloquio biografico curato da Anna Maria Pedretti, La Valtiberina, valle della memoria, in Libera Università dell’Autobiografia. La storia, le storie, a cura di Anna Noferi)

Il 28 novembre saranno dieci anni che Saverio Tutino, fondatore dell’ Archivio dei Diari   di Pieve Santo Stefano e della Libera Università dell’Autobiografia con Duccio Demetrio, ci ha lasciati. “Ma”, scrive Duccio Demetrio, “non ci hanno abbandonato, né lo saranno in futuro, i ricordi e gli esempi legati alla sua persona.  Soprattutto di coloro che hanno avuto il privilegio di incontrarlo, ascoltarlo, vederlo agire e sognare e in quanti hanno tratto, e ancora oggi traggono, dalle sue idee, dai suoi scritti, dalle sue intuizioni e visioni motivi di grande riconoscenza. La storia italiana dell’ autobiografismo e del giornalismo gli devono tantissimo e noi come Archivio, Libera, Teatro di Anghiari desideriamo rileggere insieme e far risuonare ancora le sue parole oltre alle parole poetiche, letterarie, filosofiche che più amava, nella giornata dell’ anniversario, domenica 28 Novembre”.

Maggiori informazioni: http://lua.it/ultime-notizie/2021/11/saverio-tutino-28-novembre-20112021/


INFO BIGLIETTI

Ingresso libero fino ad esaurimento posti con prenotazione obbligatoria gratuita acquistabile online su questo sito dal 23 al 28 novembre 2021 fino alle ore 16:00

* Puoi prenotare fino a 4 biglietti per singolo ordine;
* L’acquisto del biglietto assicura l’ingresso all’evento;
* I posti NON sono numerati e prevedono la distanza di sicurezza come da normativa del DPCM in vigore;

!ATTENZIONE! Ricordiamo che in base al Decreto legge n.105 del 23 luglio 2021, a partire dal 6 agosto 2021, l’accesso agli spettacoli dal vivo aperti al pubblico è subordinato alla verifica (al momento dell’ingresso all’evento stesso) del possesso di Certificazione verde COVID-19 (Green Pass) valida. La partecipazione all’evento sarà comunque garantita nel pieno rispetto delle normative progressivamente emanate in materia di misure di contenimento dell’emergenza sanitaria Covid-19.

 

Acquista il tuo biglietto gratuito per l’evento “SAVERIO 2011/2021” al Teatro di Anghiari il 28 novembre 2021. Una serata dedicata a Saverio Tutino.

Condividi